Lacrime di Maria: Statue di Fatima piangono davanti a fedeli

 

1.jpg

Roma (Lunedì, 28-05-2018, Gaudium Press) Trascorsi 100 anni dalle apparizioni di Fatima, e non avendo il mondo dato ascolto alle richieste di conversione e penitenza fatte dalla Madonna al mondo attraverso i tre pastorelli, c'era da aspettarsi qualche segno che scuotesse la coscienza di un´umanità assopita nel peccato e in grande misura insensibile agli ammonimenti provenienti dall'alto (cf Mt 16, 3-4).

Infatti, a quelli che sperano nella Provvidenza e nel suo intervento per restaurare l'ordine divinamente stabilito, potrebbe sembrare che il Creatore abbia voltato le spalle a questo mondo, lasciando che gli eventi si succedano senza un qualche senso o logica, mossi unicamente dagli impulsi delle passioni disordinate degli uomini. Così la società contemporanea sarebbe trascinata al fallimento, da una bufera di caos che la spinge verso un futuro inquietante, in mezzo alle convulsioni, alle guerre e alla violenza.

Tale situazione muove le anime elette a chiedersi con angoscia se Dio non abbia abbandonato il mondo alla sua sorte. E, davanti all'apparente silenzio divino, vogliono gridare con forza: "Svègliati, perché dormi, Signore?" (Sl 43, 24).

2.jpgTuttavia Dio, che è il vero Signore della Storia, ha i suoi disegni insondabili e attende pazientemente il momento più opportuno per manifestarsi, anche in modo patente e soprannaturale. È necessario, quindi, stare attenti ai segni dei tempi.

Ed ecco la notizia che gira per le reti sociali ed è stata confermata dai rappresentanti della sezione dell'America Centrale degli Araldi del Vangelo.

Di recente, il 21 aprile scorso nella Città di San José, capitale della Costa Rica, verso le 11:15 un sacerdote degli Araldi del Vangelo, una signora e parecchi giovani che si preparavano ad assistere alla Santa Messa, hanno notato con sorpresa che dagli occhi verginali della Statua pellegrina del Cuore Immacolato di Maria scorrevano abbondati lacrime. Il giovane che ha assistito per primo al fenomeno ha avvisato il suo formatore, avvertendolo di quello che stava succedendo. Egli stesso poi ha preannunciato che un'altra statua, in Costa Rica, avrebbe anch'essa versato lacrime e che nel Guatemala un identico fatto si sarebbe verificato.

Di fronte alla constatazione dei fatti, hanno chiesto al giovane come sapesse con tanta sicurezza quello che stava per accadere. Egli ha risposto con semplicità che glielo aveva detto una donna molto buona.

Solo questo fatto sarebbe bastato a commuovere il cuore di un figlio amante di Maria. Tuttavia i segni del Cielo non si sono fermati qui. Nello stesso giorno il fenomeno si è ripetuto in altre quattro immagini della Madonna di Fatima appartenenti tutte e quattro agli Araldi del Vangelo, davanti a parecchi testimoni, e più insolitamente si è verificato ancora nei giorni 22, 24 e 26 successivi, nelle stesse statue e addirittura su una rappresentazione della Madonna del Buon Consiglio. Tutto ciò è stato riportato puntualmente in un apposito verbale.
Alcuni visitatori esterni hanno assistito a diversi di questi fenomeni e attestano anche loro di aver visto la lacrimazione in atto, cioè, di aver assistito allo scorrere del liquido dagli occhi delle statue.

3.jpg

In Spagna, una statuina della Madonna, acquistata nel Santuario di Fatima da una bambina che frequenta i programmi di formazione del ramo femminile degli Araldi del Vangelo, ha versato lacrime di sangue davanti a diversi testimoni.

In totale, sono undici le statue su cui si è verificato il fenomeno della lacrimazione.

4.jpgLe foto qui pubblicate sono più eloquenti di qualsiasi discorso, quindi lasciamo al lettore attento l'interpretazione di tali fatti straordinari e unici nella Storia contemporanea. La lacrimazione di una statua di Maria si è già verificata in numerose circostanze, adesso, invece, desta meraviglia che il fenomeno succeda quasi in contemporanea su undici statue diverse. Sono state informate sui fenomeni le autorità ecclesiastiche locali e sarà loro competenza verificare l'autenticità dei fatti.

Le inspiegabili lacrimazioni di statue della Santissima Vergine e di San Giuseppe avvenute in Costa Rica e in Guatemala, possono essere segni della Provvidenza? Si tratta, magari, di un nuovo e veemente avvertimento al mondo, nella celebrazione dei 101 anni delle apparizioni di Fatima? Ma non potrebbero essere anche un segno di incoraggiamento per coloro che ripongono la loro speranza nel Messaggio di Fatima e nelle promesse di trionfo del Cuore Immacolato di Maria?

Dio, nel manifestarsi attraverso le lacrime di sua Santissima Madre e di San Giuseppe, non volge le spalle al mondo, ma fa sentire in modo chiaro i suoi passi nella Storia.

7.jpg

È il Signore che si sta avvicinando? Non vengono quasi spontanee alla mente le parole dell'Apocalisse? "Colui che attesta queste cose dice: «Sì, vengo presto!». Amen" (Ap 22, 20) Beati quelli che il loro Signore troverà preparati.

(José Antonio G. Dominguez / Gaudium Press)